25 Aprile 2011: Liberi di festeggiare

Per festeggiare il 25 aprile (leggi articolo del Corriere e Repubblica)si presentano, ogni anno di più, scontri che le destre (estreme e non) cercano di fomentare proponendo, con le stesse parole e argomentazioni, episodi della liberazione che certamente vanno discussi, ma che sicuramente non cambierebbero il valore e il coraggio dimostrato da molti partigiani nella liberazione della nazione dal nazifascismo.
Come si può sostenere però che a quel tempo non c’era una parte giusta ed una cattiva per cui combattere, mi sembra un po’ troppo eccessivo. La parte cattiva era ben riconoscibile e non soltanto perché si potevano riconoscere da “capelli rasati e vestiti rigorosamente neri”, semplicemente perché avevano spinto l’italia tra le braccia dei nazisti, contribuendo ad uno sterminio abominevole. Un totalitarismo non è mai stato “la parte giusta”. Chi non da la possibilità di esprimere il proprio pensiero, che non da la possibilità di essere libero, chi influenza un popolo attraverso una demagogia sbagliata e fomenta l’odio, non è dalla parte del giusto. Forse potrei continuare all’infinito e per questo chiedo a coloro che in parlamento ci rappresentano (non rappresentano certo me) di andare oltre l’ideologia. Se si sentono frustrati da questa festa, allora che abbiano la coerenza di non occupare una poltrone di un Parlamento costruito sulla basi di tale liberazione.

BUONA FESTA DI LIBERAZIONE A TUTTI!

Annunci

One thought on “25 Aprile 2011: Liberi di festeggiare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...