Due politici da combattimento

Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l’imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile. [Woody Allen]
Il Pdl in questo periodo sfodera i suoi migliori deputati: Clelio il Politologo esperto e Renato il Terribile. Le loro estenuanti battaglie contro i fannulloni, i bamboccioni, i terribili precari, i gay e i mulini a vento sono state condotte con determinazione, coraggio e spiccato senso dello humor.
Vi siete chiesti perché il referendum ha avuto successo? Clelio il Politologo esperto lo sa: quelli di sinistra (i mangiabambini) non fanno un cazzo! Possono stare su internet tutto il pomeriggio perché finiscono di lavorare alle 2 [?] (grazie alle sue enormi capacità intellettive lo riesce a vedere nella mente, mentre non si accorge che lui lavora solo 3 giorni a settimana) e fomentare un’intero popolo alla rivoluzione rossa! Il povero Clelio invece deve votare in parlamento, firmare carte, scrivere articoli (sì, perché fa pure il giornalista) ben fatti, e per questo gli ci vuole del tempo, magari mesi, un lavoro estenuante. Sappiamo tutti quanto è difficile costruire un frase di senso compiuto. Insomma cose che costano sudore e fatica. Che non si lamentino i muratori, gli operai o i contadini. Se vogliono fare carriera politica, l’arma segreta è la prostituzione. Avrà svelato per caso il motivo per il quale lui si trova in parlamento?
Anche Renato il Terribile non lascia scampo: i precari sono LA VERGOGNA DELL’ITALIA,
usano internet per fare agguati squadristici. “L’Italia peggiore – afferma Brunetta – è quella di quanti, non avendo di meglio da fare, irrompono sistematicamente in convegni e dibattiti per interromperne i lavori, insultare i presenti e riprendere la loro bravata con una telecamerina portatile per poi passare subito il video ai giornali amici (che notoriamente pullulano di precari)”.

Tutto in mano a dei delinquenti senza paura e con macchie indelebili. Una squadra di antieroi che stanno tenendo metà della popolazione in ostaggio. L’unico modo per risolvere il problema della precarietà è andare a scaricare le cassette al mercato ortofrutticolo alle 5 della mattina, o andare a fare la raccolta di mele in Alto Adige. Lì il lavoro si trova sicuramente.
Grazie a dio ci sono questi grandi “eroi del nostro tempo” che ci insegnano come bisogna lavorare davvero:

Annunci

2 thoughts on “Due politici da combattimento

  1. Mi piace il nome Clelio…sembra quasi il nome di un pesciolino! Anche la sua intelligenza si potrebbe paragonare a quella di un pesciolino rosso! Bravo Clelio…la coerenza è quella che ci vuole in questo paese!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...