Cosa tiriamo fuori dal cilindro oggi?

Quale risposta più azzeccata se non, il coniglio? Invece no! Quello che viene fuori dal cilindro è una volpe. Un’altra, molto astuta. Nessuno prima d’ora, aveva “mai proposto un piano di salvataggio dell’economia così ben fatto” (cit.). Nessuno aveva mai fatto, prima d’ora, tanti tagli alla politica. Nessuno, prima d’ora aveva salvaguardato i consumi delle famiglie, evitando un innalzamento dell’Iva. Nessuno sarebbe riuscito a fare un piano così, in poco tempo (4 giorni).
Complimenti! Un gran plauso a questo esecutivo, insomma. Nessuno avrebbe potuto fare di meglio.

Peccato che tutto ciò nasconda i suoi lati oscuri: si poteva salvaguardare l’economia, prima di cadere così in basso e nascondere i vari disagi che questa crisi ha prodotto. Le menzogne non pagano mai. Il contributo di solidarietà è rimasto solo ai politici (la seconda giornata di campionato, sembra salva) e perché non viene applicata anche a chi i soldi lì ha? Non saranno certo solo i politici ad averne tanti! Solo negli altri paesi i super-ricchi si vogliono autotassare? Forse dimentico che questo è il paese dove i furbi hanno vita facile. Ma naturalmente è un contributo solo di facciata, perché poi verrà sostituito da altri piccoli espedienti (?) per racimolare altri spiccioli. Non vengono più conteggiati ai fini della pensione (per chi l’avrà) il militare e l’università (andatelo a dire a quelli che fanno medicina e giurisprudenza). I tagli ai costi della politica verranno effettuati solo più avanti, come l’abolizione delle province, dal momento che si deve cambiare la costituzione. Ma quale taglio dei parlamentari è sufficiente, senza una vera riforma elettorale (non dimentichiamoci il porcellum)? L’iva non viene aumentata: ” questo governo è riuscito a non mettere le mani nelle tasche degli italiani”. Peccato che l’Europa la vede una manovra necessaria per sanare il debito. Ecco così il forbito pensiero: non sarà questo esecutivo ad imporla, sarà l’Europa a farlo, così da mantenere l’animo leale verso il popolo. Una lealtà di ipocriti.
Non è più stata tassata la chiesa. Perché? Perché Angelino (Alfano) ha affermato che questo governo non tassa chi aiuta i poveri (?): ITALIANI, SIAMO TUTTI (o quasi) AL SICURO.
Qualcuno spieghi ad Angelino che i (tanti) soldi, alla chiesa, glieli danno (anche) i fedeli. Le loro opere caritatevoli, come le farebbero, altrimenti?
Quel santo uomo di Gasparri, che di “lume” se ne intende, sfonda porte aperte accusando le intrecciate magagne rosse. Peccato che ognuno dovrebbe guardarsi in casa proprio. Non è certo nella condizioni di poter esprimere un’opinione di moralità, dato il loro capo partito e un certo tizio a cui hanno comprato una casa a Roma a sua insaputa.

Tutto questo è un sogno che si è infranto giusto oggi: mancano 5 MILIARDI!!! Chi se lo immaginava?

Il PD fa sentire la sua debole voce, troppo impegnata a lavarsi le mani dal caso Penati. Le altre opposizioni, sembrano sparite nel dimenticatoio. Solo la CIGL e Confindustria alzano la testa e cercano di risvegliare l’Italia dal torpore.
Tutti stanno col fiato sospeso. C’è che ormai è cianotico e sta per scoppiare. C’è chi ormai ha smesso di sperare. C’è invece chi ancora crede in una politica migliore, in un’Italia migliore.

Quale futuro ci attende?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...