La sposa di Gesù

[Traduzione da Slon]

Vi ricordate la trama del Codice Da Vinci di Dan Brown? Si direbbe che, effettivamente, Gesù Cristo fosse sposato e avesse figli; ma, per secoli,  la chiesa cattolica ha cercato di eliminare questa testimonianza. Probabilmente, quest’idea non è poi così priva di fondamento. Karen Leigh King, studiosa ad Harvard, ha presentato un piccolo frammeto di papiro copto del IV secolo d.C., nel quale, secondo lei, ci sono scritte queste parole: “Gesù disse loro: mia moglie”. La parte successiva, invece, dovrebbe tradursi all’incirca in questo modo: “Forse, lei diventerà una mia apostola”.

Il papiro è stato mostrato inizialmente a personalità della scienza a Roma al Congresso Internazionale di Studi Copti. Non è ancora stato scoperto chi sia il proprietario della pergamena e come il manoscritto sia arrivato fino a noi; ma la datazione e la traduzione non sono ancora state commentate da nessuno dei colleghi della studiosa. Karen Leigh King specialista del primo cristianesimo e dello gnosticismo, ha definito il suo reperto “Il Vangelo della moglie di Cristo”. L’audacia di una tale affermazione, in verità, fa avere dei dubbi in merito alla sua imparzialità. Ma anche se l’autenticità del manoscritto sarà provata e si troveranno altre parti del famigerato “vangelo”, è poco probabile che influenzi in modo radicale la teologia e la storiografia del cristianesimo. 
Il fatto è che nei primi secoli del cristianesimo sono state scritte diverse versione della vita di Gesù Cristo, ciò nonostante nel canone del Nuovo Testamento ne sono presenti solo quattro, scritte a metà del I sec. d.C. Tutti gli altri, scritti successivamente, sono considerati apocrifi e non vengono presi in considerazione dall’ufficiale chiesa cattolica.  Tra questi, è incluso il Vangelo di Maria. Lì, però, del rapporto coniugale non vi è traccia. Sul fatto che Gesù Cristo fosse sposato con Maria Maddalena, da cui ebbe dei figli, se ne è iniziato a parlare solo nel Medioevo, quando apparvero le leggende sul santo Graal. Ma se tutte queste storie hanno una origine antica, allora è probabile che la scienza storica cambi il punto di vista sul ruolo delle donne nelle prime comunità cristiane.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...