Il ritorno alla luce del mausoleo di Timur Shah

[Traduzione da La Vanguardia]

Ieri notte, sorprendentemente, dodici ore prima del previsto, è stato inaugurato nel centro di Kabul il fastoso mausoleo di Timur Shah, un imponente edificio costruito nel 1817 ma deteriorato da anni di guerra ed usi secondari. La cerimonia non è stata solamente un evento per il patrimonio mondiale, ma anche un atto di poderoso simbolismo politico.

Timur Shah è stato il fondatore della dinastia afgana Durrani, l’ultima del convulso paese, che riuscì ad unirlo e creare un impero in Asia Centrale. In questo modo la restituzione di questo patrimonio è anche un messaggio di unità per il paese, quando all’orizzonte – il 2014 – già si osserva la ritirata dello sciame di eserciti internazionali che, in questo momento, stanno mantenendo un certo ordine nel territorio. Oggi, il governo afgano non è tale al di là della capitale e nessuno sa cosa accadrà senza l’aiuto straniero, nonostante gli Stati Uniti hanno assicurato dieci anni di aiuti.   

 

L’edificio in questione è un mausoleo, in mattoni, situato sulla sponda orientale del fiume Kabul. La sua costruzione fu incoraggiata ad inizio del XIX secolo da Zaman Shah, quinto figlio di Timur Shah, che succedette alla sua morte, nel 1793. Timur Shah era stato eletto leader nel 1747 da una assemblea di clan pashtun e nei suoi 47 anni di mandato modellò la nazione afgana. Questo ha continuato a deteriorarsi fino ad oggi. E’ uno dei monumenti islamici più longevi del paese dove, a marzo del 2001, furono bombardati e fatti saltare in aria fino a farli ridurre in polvere gli spettacolari Buddha di Bamiyan, due statue grecobuddiste del V secolo che i talebani consideravano idoli.   

Un’equipe tedesca ha lavorato vari anni alla sua riparazione. L’inaugurazione di ieri sera, che inizialmente avrebbe dovuto tenersi alle 8.30 di questa mattina (5.30 in Italia), è stata presieduta dal presidente afgano, Hamid Karzai, ed hanno assistito gli ambasciatori di Regno Unito, Norvegia, Francia, Germania e Stati Uniti, così come l’Aga Khan, la cui Aga Khan Trust for Culture (AKTC), diretta dal barcellonese Luis Monreal, si è incaricata della maestosa riparazione.     

La cerimonia ha preoccupato il governo statunitense per il suo potere simbolico, in un paese dove i simboli, almeno per una parte di esso, non sono ben visti. Durante la cerimonia, Karzai è sceso nella cripta dove riposa Timur Shah, pashtun come lui, e gli ha dedicato una preghiera. La resurrezione del mausoleo di Timur Shah è stata accordata con fatica nel 2002 tra il municipio di Kabul, il ministero della Cultura e la AKTC. Questa organizzazione ha sviluppato un programma specifico di formazione della squadra, come ha fatto al Cairo e in altre città in cui ha lavorato: dirige le operazione ma crea anche dei workshop in cui si istruisce la popolazione del luogo rispetto agli interventi che si fanno. La strategia non è solo dare lavoro e formazione, ma anche creare una coscienza della necessità di conservazione del patrimonio in città il cui PIL vive sul turismo, anche se questo non è il caso di Kabul.
Il mausoleo di Timur Shah – che è stato inaugurato ieri, ma che ha ancora qualche mese di restauro – occupa inoltre il centro di una nuova zona adibita a giardino e ha recuperato il suo ruolo nevralgico a Kabul. La restaurazione ha permesso di eliminare elementi estranei aggiunti nel tempo e dare al tutto il suo aspetto originale. A Kabul, l’AKTC ha restaurato anche il complesso monumentale dei  Giardini di Babur, del secolo XVI, con giardini verdeggianti che spezzano l’aspetto polveroso della città.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...