I crimini di guerra siriani

[Traduzione da El Periodico]

L’Osservatorio Siriano per i Diritti dell’Uomo ha reso pubblici due video agghiaccianti in cui appaiono soldati dell’Esercito governativo che compiono esecuzioni di ribelli e, una volta morti, gli tagliano le orecchie come trofeo. Il video è apparso un giorno dopo la pubblicazione di un video in cui i ribelli uccidono a sangue freddo 28 soldati siriani, parte di loro già feriti.

Il primo video, diffuso lo scorso sabato, è presumibilmente dello scorso mese di luglio, e si vede un uomo in uniforme militare che tiene in mano un’orecchio ed un coltello mentre ride davanti alla telecamera: “Ecco qui l’orecchio di un cane, diamogli una lezione”, dice l’uomo riferendosi ai ribelli. Poco lontano si vedono sette uomini con corpi mutilati, apparentemente morti. In mezzo al gruppo c’è un soldato che davanti alla telecamera taglia l’orecchio ad una delle vittime.
 
Il secondo video è dello scorso mese di febbraio e mostra come un gruppo di uomini vestiti da civili e di militari sterminino varie persone che presentano come ribelli.

 


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...