#FreeTheArctic30: Esercito russo vs Greenpeace

[Traduzione da La Vanguardia]

Quasi due mesi dopo l’abbordaggio dei soldati e della polizia russa all’Arctic Sunrise di Greenpeace (19 Settembre), l’organizzazione ecologista è riuscita a recuperare e mostrare il video del momento in cui ebbero inizio le operazioni che portarono all’arresto dei 30 membri dell’equipaggio (28 attivisti e due giornalisti, incluso il cameraman che ha ripreso le immagini qui sotto).

I 30 detenuti si trovano in una prigione russa accusati di vandalismo e resistenza a pubblico ufficiale, reato che può essere punito anche con una pena di 15 anni di carcere. Le molteplici campagne internazionali a sostegno dei detenuti non sono riuscite a fare in modo che il Governo di Vladimir Putin intercedesse per la loro libertà. La Russia mantiene una posizione ferma su questo avvenimento perché la campagna di Greenpeace è diretta contro lo sfruttamento petrolifero dell’Artico. Risorse energetiche che il governo di Putin considera di grande importanza strategica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...