Sei tipi di scrittori e due modi per crearsi un’opinione secondo Ezra Pound

[Traduzione da Brain Pickings]

Non prestare attenzioni alle critiche mossa da qualcuno che non ha mai scritto nulla di noto“, così Ezra Puond scriveva nella sua lista dei No per i poeti principianti (A Few Don’ts by an Imagiste), scritto nel 1913. Oltre due decadi dopo, nel 1934, Puond pubblica una delle migliori opere sul parallelismo tra l’arte dello scrivere e quella del leggere con ABC of Reading, che va ad aggiungersi ai 9 libri essenziali sul come leggere di più e scrivere meglio.

Tra le sue intuizioni c’è la seguente lista dei sei tipi di scrittori, particolarmente interessante quando procede comparando e facendo un contrasto con la lista dei quattro motivi universali dello scrivere di George Orwell.

Quando avvierete una ricerca di “elementi puri” in letteratura, scoprirete che la letteratura è stata creata dalle seguenti categorie di persone:


  1. Inventori. Uomini che hanno trovato un nuovo processo nello scrivere, o il cui lavoro esistente ci dà il primo esempio conosciuto di tale processo.
  2. Maestri. Uomini che hanno unito un certo numero di questi processi, e li ha utilizzati così come sono o meglio rispetto ai loro inventori.
  3. Diluitori. Uomini che sono venuti dopo i primi due tipi di scrittori, e non potevano fare il lavoro altrettanto bene.
  4. Buoni scrittori senza qualità rilevanti. Uomini che hanno la fortuna di essere nati quando la letteratura di un determinato paese funzionava molto bene, o quando una particolare branca della scrittura era ‘in salute’. Ad esempio, coloro che scrissero sonetti ai tempi di Dante, quelli che hanno scritto testi brevi ai tempi di Shakespeare o nei decenni successivi, o ancora persone che hanno scritto romanzi e racconti francesi dopo Flaubert, il quale aveva mostrato loro come fare.
  5. Scrittori di belles-lettres. Cioè, uomini che in realtà non inventano nulla, ma che si sono specializzati in un tipo particolare di scrittura. Non possono essere considerata come «​grandi uomini» o come autori che cercavano di dare una presentazione completa della vita, o della loro epoca.
  6. Ideatori di pazzie.


Fino a quando il lettore conoscerà solamente le prime due categorie non sarà mai in grado di ‘ distinguere il legno dagli alberi’. Può riconoscere quello che ‘ama’. Può essere un ‘perfetto book-lover’, con una grande biblioteca di libri ben stampati, rilegati nelle associazioni più lussuosi, ma non sarà mai in grado di usare quello che ha per stimare il valore di un libro in relazione agli altri. Sarà più confuso e ancor meno in grado di farsi un’idea su un libro in cui un nuovo autore ‘rompe le convenzioni’ e così avere un parere su un libro di ottanta o cento anni fa.


Non potrà mai capire perché uno specialista si infastidisca con lui per aver tirato fuori un parere di seconda o terza mano sui meriti del suo peggior scrittore preferito.

Puond prosegue poi rinnegando le sue stesse considerazioni sul criticismo:

Quando avrete fatto un vostro esame e un controllo personale molto attento potrete almeno stare attenti ed evitare di accettare pareri:
  1. Da uomini che non hanno scritto lavori degni di nota.
  2. Da uomini che non si sono presi il rischio di stampare i risultati del loro controllo personale e del loro esame, anche se ne stanno facendo sul serio uno.

Per ulteriori consigli “famosi” potete leggere Kurt Vonnegut e le sue 8 regole per una grande storia; David Ogilvy e i suoi 10 consigli sullo scrivere; Henry Miller e i suoi 11 comandamenti; Jack Kerouac con i suoi 30 credo e tecniche; John Steinbeck e le sue 6 indicazioni; Susan Sontag e la sue esperienza nello scrivere e altri ancora; senza dimenticare il buon articolo Several Short Sentences About Writing.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...