La bellezza è una droga

[Traduzione da Slon]

«Ti guardo e da te non posso distogliere gli occhi» – questo è per sua natura come il desiderio di una dose di eroina. Quando una persona guarda l’oggetto di un forte desiderio sessuale, il cervello produce naturalmente oppioidi, i quali portano ad uno stato di euforia, come fosse una ricompensa per il successo di aver trovato un partner per la riproduzione, dicono i ricercatori norvegesi.

Chelnokova Olga e i suoi colleghi dell’Università di Oslo hanno recentemente condotto una ricerca sul tema. Il progetto Rewards of Beauty: The Opioid System Mediates Social Motivation in Humans è stato pubblicato  l’11 febbraio sulla rivista Molecular Psychiatry.

E’ noto che con la comparsa dell’Homo sapiens l’aspetto dell’altro sesso – soprattutto il volto – divenne il principale criterio di selezione. Quando osserviamo tutto ciò che il nostro cervello pensa essere sensuale, nella testa si attiva lo stesso sistema di ricompensa, che viene attivato dal cibo o dal denaro.

Gli scienziati hanno condotto un esperimento che ha dimostrato che: in questo momento preciso nei neuroni aumenta il contenuto di oppioidi e diventano sempre di più, quanto più il soggetto guarda un obbiettivo che lo eccita.

L’attrazione del volto è un segnale forte che esalta la voglia di comunicare e incentivare il comportamento sessuale – scrivono gli autori. – Le persone di bell’aspetto sono percepite più positivamente, in noi agisce lo stereotipo che equipara in modo assoluto “bello” e “buono”.

I ricercatori hanno chiesto a 30 uomini nel pieno delle loro forze di guardare una serie di foto con l’immagine di volti di donne e di valutarle su una scala di bellezze e una di attrazione (“mi piace” e “la voglio” sono due cose ben diverse).

In seguito, ai partecipanti all’esperimento è stata data una piccola dose di morfina, che ha aumentato l’attività degli oppioidi sui recettori, gli uomini hanno iniziato a mettere un voto più alto alle belle ragazze. Sui loro volti, i partecipanti guardavano più a lungo, mentre guardando una ragazza qualunque al contrario, cercavano di passare rapidamente alla foto successiva.

Al contrario, somministrando il naltrexone, farmaco che reprime la sensibilità degli oppioidi, gli uomini hanno immediatamente ridotto la valutazione sia della bellezza sia dell’attrattiva. Anche il volto più sensuale ha ricevuto punteggi più bassi, e il tempo trascorso a visualizzarli, è diminuito.

I ricercatori hanno notato che la manipolazione degli oppioidi ha un effetto più pronunciato quando si osservano le donne più attraenti che da un punto di vista evolutivo sono più preziose.

Gli scienziati suggeriscono che i recettori oppioidi possono svolgere un ruolo importante nella motivazione sociale, attivando il sistema di ricompensa, quando una persona diventa il soggetto più prezioso della stimolazione, allo stesso tempo, viene bloccato il desiderio di stimoli esterni meno interessanti.

In poche parole, quando un uomo si trova ad affrontare una donna particolarmente bella, secondo il suo punto di vista, il suo cervello lo premia subito con una specie di narcotico, che a sua volta costringe l’uomo a sforzarsi il più possibile di stare vicino ad una donna. La logica evolutiva è tale che diventa puramente statistica la probabilità di accoppiamento. Tuttavia, tutte le altre ragazze per un momento diventano molto interessanti, nonostante il fatto che in altre situazioni, non trasmetterebbero alcun che.

Certamente non avrete mai notato i sintomi di questo comportamento, ma è interessante come la natura dell’attrazione verso un bel volto femminile si comporta allo stesso modo dell’assunzione di un po’ di eroina. Si scopre così che i drogati di sesso non sono un mito, ma una realtà biologica .

Purtroppo, per quanto si possa capire, un esperimento simile per le donne non è ancora stato eseguito. È possibile, tuttavia, supporre che tutto avvenga più o meno allo stesso modo, ma se pensate che le donne, generalmente, cadono in maniera molto più facile nella tossicodipendenza, si può spiegare meglio per il semplice fatto che il cervello femminile è più veloce e più legato ad una singola particolare immagine. Basta una dose.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...