Torta della Pazienza

Cari Bibrinauti, è da qualche tempo che sono assente. Il tempo lavorativo mi impegna la maggior parte della giornata e quando torno a casa, rimettersi al PC è davvero una tortura. Insomma, vedremo tempi migliori. Cercherò di fare in modo di regalarvi ancora traduzioni di articoli interessanti di stampa straniera. Ma oggi, per Pasqua, volevo regalarvi una torta. Sarebbe un “passa torta” (come un passa parola ma con la torta): significa che l’impasto lo devi ricevere da qualcuno per poter preparare la torta. Si chiama Torta della Pazienza  (anche chiamata Torta di Padre Pio o torta dell’amicizia) ed una ricetta che porta ad avere un prodotto finale, la torta, in dieci giorno, ed ogni giorni bisogna fare una cosa precisa. Sicuramente è un processo duttile, non fisso, ma il seguire con dedizione questo processo e come se fosse un rito per regalare a qualcuno la tua pazienza, l’amore che una persona mette nel cucinare.

Ecco le istruzioni che mi hanno passato per la Torta della Pazienza:


Per la preparazione della torta occorrono 10 giorni
Non usare la frusta
Non mettere mai il composto in frigo
Si inizia sempre di domenica

1) DOMENICA: versare il contenuto del vasetto che avete ricevuto
in una terrina e aggiungete un bicchiere di farina e uno di zucchero. NON
mescolare. Coprite con la carta di alluminio o pellicola.
2) LUNEDi’: mescolare e coprire
3) MARTEDI’: non fare nulla
4) MERCOLEDI’: non fare nulla
5) GIOVEDI’: aggiungere un bicchiere di farina, uno di zucchero ed uno di latte. NON mescolare e coprire.
6) VENERDI’: mescolare tutto e ricoprire
7) SABATO: non toccare
8) DOMENICA: non toccare
9) LUNEDI’: non toccare

10) MARTEDI’: togliere tre bicchieri dall’impasto per tre persone,
aggiungere 2 bicchieri di farina, uno di zucchero, uno di olio di semi,
100g di noci spezzettate o gocce di cioccolato, una mela a pezzi o una
pera, 2 uova, 1 bustina di vanillina, 1 di lievito sciolta in 3 cucchiai
di latte e un pizzico di sale.
Cuocere in forno a 40/45 minuti a 180 gradi.

Ecco il mio risultato finale:

Annunci

2 pensieri su “Torta della Pazienza

  1. ciao, devo dire che fare questa torta mi rende molto curiosa, ma come si fa per avere il vasetto per iniziare?
    Io abito a Firenze, non ho mai conosciuto qualcuno che abbia fatto questa torta.
    Scrivi di non usare la frusta, con cosa amalgamo gli ingredienti?
    Sarano domande banali, ma scusami non ho capito.
    Forse sono leggermente stupida!!!
    Grazie per le indicazioni.
    Saluti.
    Laura

    Mi piace

    1. Ciao Laura, scusa il riscontro tardivo. Giri il tutto con un grande cucchiaio. A me è stata data da un amico. Non saprei come fare a recuperarla. A me è successo per caso.
      Le tue non sono domande stupide. Non preoccuparti.
      Magari prova a capire se tra i tuoi amici/contatti/conoscenti possa esserci qualcuno che conosce questa catena. Prova anche a vedere su internet. Non saprei.
      Grazie ancora e torna a farmi visita!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...