Porteadora: le donne mulo di Melilla

[Traduzione e foto da The Guardian]

Le porteadoras, o donne mulo, trasportano per i commercianti pacchi pesanti di merci attraverso il confine tra l’enclave spagnola di Melilla e il Marocco. Le Donne marocchine attraversano il confine dal Barrio Chino di Melilla. Una scappatoia fiscale permette loro di non pagare un dazio, consideranto i loro pacco di merci sulle spalle come bagaglio personale. Questo tipo di lavoro è di solito l’ultima risorsa per queste donne, la maggior parte delle quali sono vedove, divorziate, o che hanno mariti troppo malati per lavorare. La grande disoccupazione che ha colpito gli uomini marocchini, ha fattop sì che anche loro si mettessero a intraprendere questo tipo di lavoro a discapito delle donne. La frontiera è aperta solo per un certo periodo di tempo ogni giorno, e alcune delle donne fanno due o tre viaggi al giorno con un carico che può arrivare fino ad 80 Kg e guadagnando 3-4€ a viaggio. La Camera di commercio americana, afferma che più di 1,4 miliardi di dollari di merci vengono trasportate attraverso la frontiera dalle “donne Mulo” ogni anno. Il lavoro è pericoloso e alcune donne sono rimaste schiacciate nella fretta di attraversare la frontiera prima che si chiuda.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...