Tipi da Grindr #1

Il momento di questa rubrica è giunto. Dopo aver collezionato episodi memorabili non potevo esimermi dal narrarli. Ecco così il primo episodio. Partirò dall’avvenimento più recente e ripercorrerò questo anno da single che mi sono trovato a vivere dopo 6 anni (belli e intensi) di relazione.

Genova è un po’ come una seconda casa. Una città che sento mia e in cui ritorno sempre molto volentieri. Caso vuole che un’amica facesse il compleanno. Arrivato in città, mi collego all’App di Grindr per farmi notare. Una cosa che noto e che le distanze sono molto ridotte in città. Abitando in provincia è tutta un’altra questione. Camminando lungo via  XX Settembre, mi scrive un ragazzo. La mia memoria è pessima, quindi lo chiamerò P.

P. fa le solite domande di rito: “di dove sei? Come mai qui? Hai altre foto? Cosa cerchi?”. Io rispondo come al solito. Mando foto. Cerco conoscenze. E ad un certo punto sembra di vederlo passare davanti a me per Via XX. Passa e non si ferma. Passa e ride. Passa e basta. Mi viene già in mente la prima domanda: “Capisco che viviamo in una società in cui la vita virtuale è bella piena, ma quando ti trovi una persona davanti, perché le inibizioni si alzano?”. Gli spiego che sono a Genova per una sera. Che sono di Spezia.

Lontano. Lontano? 100 km è lontano? Beh, per molti sembra proprio di sì. Per gli stessi che per trovare un uomo, anche per farci una frequentazione (rari ma ci sono), sono impauriti da 100 km, ti bloccano non appena vedono che non c’è storia. Molti fanno così. Sono dinamiche da social. Ma non perdiamoci troppo in digressioni inutili.

Andiamo al dunque. Al giorno dopo. La sera del mio arrivo, scrivo ad un uomo prestante, tatuato, con una foto decente. Viso in vista. Appoggiato ad un muro con un murales. Mi risponde il giorno dopo, appunto. Mentre mi dirigevo in centro in autobus, ci scriviamo un po’. Sembra interessante. Ci scambiamo i numeri di telefono. Dai, ci sta. Sembra interessante (di nuovo). Mi ritrovo col mio Bla Bla Car e ritorno verso casa. Lui mi chiama mentre sono in macchina:

  • Ciao, sono G.
  • Ciao G., come va?
  • Bene, grazie. Tu sei Marco, Mattia, giusto?
  • No. Sono Cristian
  • Ah, scusa. Sai ci si scrive così in tanti in chat che non mi ricordo mai tutti i nomi

Ci mancherebbe. Per carità. Almeno trova una mossa un po’ più astuta per ricordarti il mio nome. Vabbé, andiamo avanti:

  • Che fai?
  • Sono in macchina e sto tornando a casa
  • Ah, capito. Ti ho chiamato, perché preferisco parlarci con la gente
  • Beh, giusto. Fai bene.
  • Sai almeno così ci si può scrivere su What’s Up. Scambiarci foto
  • Ma sì, certo. È più semplice comunicare
  • E poi ci si può mandare anche altri tipi di foto…
  • …. (inizio ad abbassare il volume della voce del cellullare e rido divertito)

Stavo cercando di smorzare la conversazione proprio perché ero in macchina da solo con la tipa di Bla Bla Car. Non volevo certo fare il maleducato.

  • Dai magari ci sentiamo dopo?…
  • …sai sono un po’ porcello

Ecco. Arrivati a questo punto, non mi rimane che ridere e penso: “ma come ti viene in mente di chiamarmi per dirmi una roba del genere?”

Riprendiamo i discorsi, scrivendoci non appena tornato a casa. Naturalmente, la chat abbatte le barriere dell’inibizione. Ci sta. L’importate è che poi, quando ci si vede, non si diventa delle mummie che non riescono neanche a comunicare per l’imbarazzo. Perché allora lì c’è da incazzarsi!

  • Al: “sono un po’ porcello”, volevo morire xD
  • 😛
  • Non sono tipo da foto piselli, culo, ecc.. Quindi ecco le mie banal-foto del viso…
  • Ti piace sesso?

Mi viene da pensare a quale collegamento abbia fatto per farmi questa domanda:

  • Ah G…parti subito in quarta. Certo che mi piace. C’è gente a cui non piace?
  • Io più att
  • Io versatile

Incomincia già a scendermi:

  • Ottimo. Quando torni a Genova?

Ottimo? Ma porca…

  • Chi lo sa. Comunque non cerco sesso mordi e fuggi. Se vuoi ci si conosce. Poi si vedrà.
  • Giusto!

E dopo questa grande approvazione e prova eccellente di conversazione, non mi ha più cagato di pezza! W i social!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...