Tipi da Grindr #6 – il 90% delle coppie gay

Chattando su Planet Romeo, mi sono imbattuto in una frase “Single a vita”, all’interno della descrizione di un profilo. Contatto la persone, ovviamente non per la frase, e incominciamo a scambiarci le prime battute, fino a quando gli chiedo il perché di quella definizione:

  • Perché lo voglio essere. Non sono un tipo da coppia. Soprattutto da coppia gay.
  • Mmm…concento un po’ complesso.
  • Sì, in effetti, ma sono convinto. Tu sei da coppia?
  • Sono per la coppia nel momento in cui c’è un’altra persona che mi fa credere nella stessa. Poi il concetto andrebbe ampliato e per messaggio sarebbe un po’ lunga
  • Ok, capito….nella norma
  • Dipende tu come concepisci il tipo di coppia gay. Insomma, non credo esistano delle strutture fisse.

Fin qui, tutto nella norma. O quasi. Insomma, quel “soprattutto da coppia gay” mi ha lasciato un po’ perplesso. Poi arriva questo messaggio:

  • La coppia gay tipo sono due persone che scopano con tutti tranne che fra di loro….ma che magari marciano per sposarsi. Un concetto che non ho mai capito

Bene. Adesso c’è davvero qualcosa che non va. Perché non esiste una coppia gay “tipo”. Non esiste nessun “tipo”. Esiste solo quello che nella nostra struttura mentale consideriamo bene o male per noi. Credere che la stragrande maggioranza delle coppie gay sia aperta (“il 90% lo sono” cit.) è un po’ fuorviante, e non vera. Allora mi viene da rispondere:

  • Mah, non saprei. Direi di non conoscere il 90% delle coppie gay. Quelle che conosco io sono molto solide e chiare nel loro tipo di rapporto. Monogame. Dipende dalle esperienze con cui ti interfacci. Se poi parliamo di libertà sessuale, quello è un altro discorso e credo che ogni coppia abbia il diritto di gestire personalmente e consensualmente.
  • AHAHAH, con il discorso della libertà sessuale ognuno tromba con chi vuole, quindi torna tutto….è la normalità
  • Beh, non sono d’accordo. Ma se gli altri lo sono tra loro non vedo che problema ci sia. Per quanto mi riguarda, sono cosciente del fatto che interfacciandomi con una persona che concepisce quel tipo di coppia, non posso costruire un rapporto come piace a me. Ma da qui a dire che il 90% delle coppie sia così, non è reale.

Beh, il seguito della risposta è stata della serie “Non sono d’accordo, e siamo in tanti, non possiamo essere tutti d’accordo”. Benissimo. Ovviamente, non possiamo essere tutti d’accordo. Ma mi chiedo: com’è possibile confondere la libertà sessuale, che non significa “trombare con chiunque si voglia”, con una chiarezza e coerenza di coppia che non lede la sensibilità di nessuno dei due (o tre, o quattro, o chissà quanti),  consensuale.

Si può non essere d’accordo, ovviamente. Io, ad esempio, preferisco la monogamia. Che poi dentro a questo concetto, siano inserite caratteristiche totalmente personali da condividere con la persona con cui dovrò interfacciarmi, quello non rappresenta la coppia “tipo”, ma il “mio” tipo di coppia. Concetti molto diversi tra loro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...